LaRepubblica: Laura De Vito dall’alta moda al grande Fiano

“Dalla vigna alla vigna Laura De Vito attraversa i progetti degli anni verdi. Prima la scuola, ed è insegnante delle materne (…) Da ragazza era attratta dalla moda, le sfilate di Milano sembrano vicine, se le vivi sognando dalla lontana Irpinia. Disegno, fantasia, gusto non le mancano e in un giro di vento eccola “modellista industriale”. Gli irpini sono tenaci e discreti, Laura crea la sua azienda di abiti da cerimonia. Finalmente prevalgono gli impulsi dell’imprenditrice. Addio moda, sente il ricordo del passato, le hanno raccontato che nei suoi vigneti i bisnonni curavano il terreno con vecchi attrezzi ed un cavallo. Lapio è il borgo del Fiano, Arianello la collina con i filari più generosi e meglio ordinati (…) 10 ettari su sabbia e ciottoli promettono il grande Fiano, e li asseconda la competenza di un winemaker versatile, Vincenzo Mercurio, nello scisma del Fiano, quello classifico di Lapio e quello crudo di Summonte, si schiera a metà.” (Antonio Corbo)

Per l’articolo completo cliccare sul link sottostante:

https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2020/07/23/laura-de-vito-dallalta-moda-al-grande-fianoNapoli12.html?ref=search

Prev Il Mattino - Caprettone vesuviano in Anfora: Pompeii 2018 Igt Bosco De’ Medici
Next Cucina a Sud: Conlebucce Florami

Comments are closed.

error: Contenuti protetti
0