LaRepubblica: Vinitaly tensioni da festival 220 campani sfidano il Barolo

“Una febbre da festival. La Sanremo del vino comincia domenica a Verona. Edizione 54, la più attesa della sua storia. Riapre dopo due anni di buio, il Vinitaly si è arreso all’emergenza Covid ma il settore non si è lasciato travolgere. La Campania ha retto bene (…) Il 2022 segna una nuova epoca. La Campania a Verona incontra clienti fidelizzati online (…) C’è curiosità invece per i bianchi dopo un’estate siccitosa. Ma Laura De Vito, una signora del Fiano, garantisce: «Risultati eccezionali». Presenta tre cru: Ariané, Verzara, Li Sauruni. Conferma il suo enologo, Vincenzo Mercurio che firma altri cru di rilievo per ” I Favati” di Cesinali. Ma Mercurio va oltre (…)” (Antonio Corbo)

Per l’articolo completo cliccare sul link sottostante:

https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2022/04/07/vinitaly-tensioni-da-festival-220-campani-sfidano-il-baroloNapoli14.html?ref=search

Prev La Repubblica - Il Taurasi "Fren" scopre l'anima di Stefania Barbot
Next La Repubblica: Mezzo ettaro per inventare uno spumante

Comments are closed.

error: Contenuti protetti
0