Cantina di Solopaca, il progetto Identitas presentato a Palazzo Petrucci – Luciano Pignataro wineblog

Nasce nel 1966 la Cantina di Solopaca, con soli 25 soci – racconta Carmine Coletta, Presidente della cantina – per arrivare al 1973 al riconoscimento della DOC, la prima della provincia di Benevento. Oggi con i 1100 ettari di superficie vitata e con 600 conferitori che coprono il territorio di 16 comuni ubicati nella zona del parco del Taburno- Camposauro e nella valle Telesina, è una realtà importante e di valore per la produzione del vino campano, reso ancora più rilevante con la collaborazione dell’ enologo Vincenzo Mercurio che da due anni firma i vini della Cantina di Solopaca. Ed è proprio da questa sinergia che nasce il Progetto Identitas, che riguarda la zonazione del territorio della Cantina di Solopaca per lo studio e la valorizzazione della viticoltura locale diretto e coordinato da Vincenzo Mercurio con la collaborazione dell’enologo aziendale Raffaele Di Marco. Un progetto che vede la macro- zonazione dei 1100 ettari di vigneti dei soci per analizzare i singoli appezzamenti, evidenziando le variabili genetiche e ambientali (…)

Per l’articolo completo, clicca sul link sottostante:

https://www.lucianopignataro.it/a/la-cantina-di-solopaca-e-il-progetto-identitas/215704/

Identitas Falanghina del Sannio DOP – Cantina di Solopaca
Prev La Repubblica: Mezzo ettaro per inventare uno spumante
Next Corriere del Mezzogiorno: La Cantina di Solopaca, i numeri sposano la qualità

Comments are closed.

error: Contenuti protetti
0