La Repubblica: Novità De’ Gaeta con carattere da gran Rosato

“Castelvetere sul Calore, 1600 abitanti, un castello medioevale, un borgo che ne domina altri 28 nel suo panorama, le pendici del Monte Tuoro ed i ruscelli che tagliano i vigneti di Aglianico. Nel verde più severo dell’Irpinia. Un posto così (…) inchioda subito due fratelli cambiandone la vita. Chiusi nella routine di apprezzati dentisti a Napoli, scoprono a 75 km il mondo che si erano promessi senza mai immaginarlo. Bruno già s’intende di vini di qualità, Salvatore con la compagna Kumor Bozena investe sulla terra argillosa dei grandi rossi, l’amicizia con il winemaker Vincenzo Mercurio li avvicina al fascino di una agricoltura di eccellenza. I Gaeta fanno parte di una iniziativa lungimirante: “I piccoli comuni del Vino” riunisce produttori al debutto, Mercurio consiglia di puntare con l’Aglianico su un livello intermedio, “Campi Taurasini”, disciplinare abbreviato che dà straordinari risultati. I Gaeta ci credono (…) Creano l’etichetta con una eccentrica elisione. “Dei fratelli Gaeta” diventa De’ Gaeta (…)” (Antonio Corbo)

Per l’articolo completo cliccare sul link sottostante:

https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2020/09/24/novita-de-gaeta-con-carattere-da-gran-rosatoNapoli12.html?ref=search

Prev Cucina a Sud: Conlebucce Florami
Next Corriere del Mezzogiorno: Greco Di Marzo: che equilibrio!

Comments are closed.

error: Contenuti protetti
0