Tag:Doc

Calidio Rosso del Molise Doc 2016, Campi Valerio – LucianoPignataro wineblog

“Il piccolo Molise non è soltanto territorio di Tintilia, Aglianico, Trebbiano e Falanghina ma, similmente a tutte le altre regioni centrali ed in parte anche quelle insulari e meridionali, qui è abbastanza diffuso il Montepulciano. Ne è un esempio il Calidio Rosso del Molise Doc 2016 prodotta dalla piccola azienda Campi Valerio, un Montepulciano in purezza vendemmiato a metà ottobre. Soltanto acciaio e vetro. (…) Alla vista si manifesta un bel colore rosso rubino pieno e lucente. Leggiadro il bouquet che espande […]

Continua a leggere

Fannia Falanghina del Molise Doc 2018, Campi Valerio – LucianoPignataro wineblog

“Fannia è la Falanghina del Molise Doc 2018 dell’azienda Campi Valerio di Monteroduni, che si avvale della consulenza enologica di Vincenzo Mercurio. Uve allevate a 560 metri di altezza, a cui ha fatto certamente bene l’escursione termica. Vendemmia nel mese di settembre. Lavorazione in acciaio e poi il vino è elevato in vetro (…) L’invasivo bouquet emana intensi ed avvolgenti profumi fruttati di mandarino, melone, pesca, albicocca, mela, pera e banana, agganciati ad una grazia floreale di ginestra e di biancospino. Sussulti […]

Continua a leggere

Beviamoci Sud 2020: i migliori rossi della due-giorni romana – LucianoPignataro wineblog

“Beviamoci Sud è il primo festival dei grandi rossi del Sud Italia. Due giorni di seminari tematici mirati e per nulla scontati si sono affiancati ai più classici banchi d’assaggio con la possibilità di degustare oltre 300 vini provenienti dai territori più vocati di Campania, Molise, Basilicata, Calabria, Sicilia, Puglia e Lazio.” (…) Tra i migliori assaggi il “Collequinto” Tintilia del Molise Rosato DOC 2018 – Claudio Cipressi: “Nonostante la potenziale struttura e densità, la Tintilia si fa apprezzare molto anche nella versione in […]

Continua a leggere

L’Ager Falernus, oltre duemila anni di storia sulla bocca di tutti, le degustazioni della Masterclass – Larcante.com

“La storia ci ha sempre raccontato che il Falernum già in epoca romana veniva considerato vera e propria rarità enologica” (…) Interessante la masterclass guidata da Angelo di Costanzo in collaborazione con il consorzio ViTiCa. Tra i vini protagonisti il Falerno del Massico rosso Etichetta Bronzo 2013 Masseria Felicia – Sessa Aurunca: “Camminare a passi lenti e brevi tra i filari e lasciarsi cogliere da un sorriso, quasi una smorfia della bocca che si trasforma in mezzaluna, e illuminare l’aria. Questa semplice azione […]

Continua a leggere

Nero di Troia Castel del Monte Doc 2017 Masseria Faraona – LucianoPignataro wineblog

“L’etichetta Nero di Troia Castel del Monte Doc 2017 di Masseria Faraona, azienda seguita dall’enologo Vincenzo Mercurio (…) Nero di Troia in purezza fermentato in serbatoi di acciaio e poi il vino è maturato in acciaio e barriques per dieci mesi ed elevato in vetro per tre mesi. Alla vista si presenta un bel colore rosso rubino vivo e lucente. Il naso si tuffa avidamente nel bicchiere per aspirare ampi e pregevoli profumi di ciliegia, prugna, mora, ribes, mirtilli, viola ed erbe aromatiche […]

Continua a leggere

Opalia Tintilia del Molise Rosso Doc 2015 Campi Valerio – LucianoPignatarowineblog.it

L’Azienda Campi Valerio situata a Monteroduni in provincia di Isernia, curata dall’enologo Vincenzo Mercurio produce una Tintilia in purezza a 600 mt slm: Opalia Tintilia del Molise Rosso Doc 2015. (…) “Nel bicchiere un colore rosso rubino intenso, bello vivo ed ancora giovane. Profilo olfattivo complesso ed avvolgente, caratterizzato com’è da un elegante afflato di frutta fresca come la marasca, i mirtilli, le more ed i ribes. (…) In bocca arriva un sorso caldo, voluminoso, sapido, segnato da un’ottima acidità. Tannini abbastanza […]

Continua a leggere

Campi Taurasini Doc 2015 De’ Gaeta – LucianoPignataro wineblog

“Piccola, giovane e coraggiosa, ma sapientemente guidata l’azienda biologica certificata De’ Gaeta dei fratelli Bruno e Salvatore Gaeta, che dal 2009 è stata avviata nel vocato territorio irpino di Castelvetere sul Calore, dove nei cinque ettari vitati si coltiva soltanto Aglianico,  seguiti da Vincenzo Mercurio. Aglianico in purezza allevato a circa 500 metri di altezza. (…)Classico il colore rosso rubino vivo e luminoso nel bicchiere. Sorso immediato e fresco e già pronto all’uso. Tannini accattivanti e godibili. Vino sostenuto da un armonico equilibrio. Finale lungo […]

Continua a leggere

Schietto Taburno. Nel bicchiere il vero “terroir” – La Stampa

Su La Stampa, nella rubrica a cura di Paolo Massobrio, è protagonista Fattoria La Rivolta: “La Rivolta sta alle pendici del massiccio del Taburno, nome della DOC omonima. La singolarità dell’azienda condotta da Paolo Cotroneo sta nel fatto che i suoi vini sono espressione fedele della vitienologia indigena. Schietti e sinceri e senza fronzoli: qui si Beve appieno il terroir, esaltandolo.” Cliccare sull’immagine per ingrandire On La Stampa, in the section of Paolo Massobrio, they talk about Fattoria La Rivolta: […]

Continua a leggere

Il Falerno del Massico di Masseria Felicia – Doctor Wine di Daniele Cernilli

“Tutta la gamma dei Falerno del Massico prodotti dalla piccola Masseria Felicia, sia i rossi che il bianco, si caratterizzano per l’intensità espressiva e la longevità. È sull’areale del Monte Massico che la piccola cantina Masseria Felicia produce vini. Felicia Brini gestisce l’azienda di famiglia nata nel 2000, immersa nel verde e non distante dal mare (…) I venti caldi, il clima secco e le escursioni termiche sono altri fattori che determinano uve di gran qualità. La cantina di tufo, sorta nella masseria dei […]

Continua a leggere

Falanghina, o di quel bianco dell’estate buono per tutte le tasche! – Larcante.com

Su l’Arcante è protagonista la Falanghina, tra i più antichi vitigni della Campania, con alcuni esempi delle sue migliori declinazioni territoriali tra cui il Falerno del Massico bianco Anthologia 2017 di Masseria Felicia: “I vini di Maria Felicia Brini sono una rincorsa continua, lo sono, per la verità, un po’ da sempre: mai del tutto definiti, o definitivi, sfuggono alla logica della ripetitività nel nome della caducità vendemmiale. L’azienda è a Carano, in località S. Terenzano, una piccola frazione di Sessa […]

Continua a leggere
error: Contenuti protetti
0