Tag:Vesuvio

“Con le bucce” la Falanghina amata in Oriente – LaRepubblica

“Poche bottiglie ma questo bianco vesuviano nasce per lunghi viaggi. Sa già dove andare. È fatalmente attratto dalle buone tavole orientali. (…) Il fascino indiscreto della diversità premia Mario Terzo (…) ingegnere meccanico per professione, vigneron per passione ha trovato nell’enologo di elezione il più solido sostenitore della vite a piedefranco. (…) Il segreto ulteriore è nella lunga macerazione a contatto con le bucce.” Per l’articolo completo cliccare sul link sottostante https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2021/09/02/con-le-bucce-la-falanghina-amata-in-orienteNapoli13.html?ref=search La Repubblica 02/09/2021

Continua a leggere

Vini FloraMi a Trecase, il Vesuvio nel bicchiere – LucianoPignataro wineblog

“Mario Terzo è un giovane ingegnere napoletano appassionato di viticoltura, che ha la fortuna di possedere in una sorta di Paradiso terrestre un ettaro vitato a piedefranco a Trecase coltivato soltanto con Falanghina. I filari sono sorvegliati alle spalle dall’imponente mole del  Vesuvio, mentre dall’alto dei trecento metri della collina dove è posizionata la vigna si può ammirare tutto il golfo di Napoli compresa la Penisola Sorrentina. (…) Mi accompagna durante la mia visita aziendale condotta insieme con l’enologo Vincenzo Mercurio (…) […]

Continua a leggere

Indole Falanghina Campania Igp 2018 Florami – LucianoPignataro wineblog

“(…) Proprio da un territorio così vocato come il Vesuvio viene l’etichetta Indole Falanghina Campania Igp 2018 prodotta dalla giovane e minimalista azienda Florami delle famiglie Terzo ed Abagnale, curata dall’enologo Vincenzo Mercurio. Appena un ettaro vitato a piedefranco di sola Falanghina collocato nel comune di Trecase alle falde del vulcano partenopeo e che rende soltanto 4500 bottiglie annue. Ovviamente si tratta di Falanghina in purezza vendemmiata nella prima decade di ottobre. (…) si possono percepire compositi e variegati profumi di buona sostanza, con l’effetto mineralizzante in […]

Continua a leggere

Chiamalo Piedirosso, o Per’ e Palummo, e’ comunque un affascinante vino campano. Le migliori etichette in commercio – Bosco De’ Medici, Masseria Felicia (Slowfood.it)

   (…) Con il Piedirosso ci troviamo di fronte a un’uva di antichissima origine. Si tratta di una varietà quasi esclusivamente campana, raccomandata nelle cinque province della regione dove occupa una superficie totale che, nell’ambito delle uve rosse, è seconda solo all’aglianico. Tra le aziende produttrici ritroviamo Bosco De’ Medici e Masseria Felicia BOSCO DE’ MEDICI, Pompei (NA) Dai vigneti delle famiglie Palomba e Monaco, posti all’interno del Parco Nazionale del Vesuvio, su terreni vulcanici con forti componenti sabbiose, proviene […]

Continua a leggere

Bosco De’ Medici e i frutti del Vesuvio: LucianoPignataro wineblog

“Il Vesuvio, il suo terreno lavico così ricco di minerali essenziali per ogni produzione agricola, è sempre stato prodigo di frutti. Alle sue pendici le coltivazioni di ogni tipo di ortaggio sono intense così come le vigne”. L’azienda agricola Bosco De’ Medici ne è un esempio, situata a Pompei, all’ombra del Vesuvio, nelle cui vigne vengono coltivate uve autoctone come Caprettone, Falanghina, Piedirosso e Aglianico. Quattro etichette per quattro vini rappresentativi di un territorio. (Marina Betto) Per l’articolo completo cliccare […]

Continua a leggere
error: Contenuti protetti
0