News

la nostra rassegna stampa

PRESS

Un contadino testardo, il professore vignaiolo e i giovani archeologi: cosi’ il Grecomusc’ e’ risorto dalle sue ceneri – LaRepubblica

L’azienda Contrade di Taurasi della famiglia Lonardo e il suo Grecomusc’ raccontatoci da Luca Martinelli sulle pagine di Repubblica: “In Irpinia è stato riscoperto il Grecomusc’, o Rovello Bianco: era citato, a fine Ottocento, in un “Catalogo dei nomi dei vitigni della Provincia di Avellino”, ma fino ai primi anni Duemila se ne erano perse le tracce. Poi un contadino, Peppino Beatrice, si è messo in testa di salvarlo e ha coinvolto nel progetto un professore-vignaiolo, Sandro Lonardo, che con la figlia Antonella […]

Continua a leggere

I dieci migliori rosati della Campania 2017 – LucianoPignataro wineblog

Aglianico del Taburno Le Mongofiere a San Bruno 2017 docg Fattoria La Rivolta tra i dieci migliori rosati della Campania 2017: “Restiamo in questa denominazione sannita con un’altra etichetta che noi amiamo molto, il bel rosato di Paolo Cotroneo (…) Vincenzo Mercurio riesce ad ottenere un rosato come piace a noi, deciso ma non esuberante, misurato, dai buoni sentori di frutta rossa al naso e il sorso sapido, fresco e soprattutto dissetante.” Per l’articolo completo cliccare sul link riportato alla […]

Continua a leggere

Campanie – Perswijn Magazine

Fattoria La Rivolta, Tenuta Sarno e Stefania Barbot tra le aziende presenti  nel reportage di Lars Daniels sul magazine olandese Perswijn. Lars Daniels ripercorre l’intera Campania attraverso le varietà dei terreni e i microclimi ed i suoi vini autentici. Tra le dieci etichette di bianco ritroviamo Fattoria La Rivolta – Sogno di Rivolta 2016 (Torrecuso, Benevento); Fiano di Avellino 2012 di Tenuta Sarno (Candida, Irpinia). Tra i 10 rossi Terra di Rivolta Riserva 2012 di Fattoria La Rivolta; Fren 2013 […]

Continua a leggere

Coda di Volpe, dieci etichette da non perdere del 2017 – LucianoPignataro wineblog

Il Coda di Volpe 2017 di Fattoria La Rivolta tra le migliori dieci etichette da non perdere: “Continuiamo a pensare che questo sia uno dei bianchi più affascinanti della Campania. Lavorato in acciaio all’inizio è fresco, ricco, lungo e preciso nella chiusura. Dopo tre o quattro anni la Coda di Volpe di Paolo Cotroneo, ma dobbiamo dire tutti i suoi bianchi, acquista una incredibile complessità.” Per l’articolo completo cliccare sul link riportato alla voce fonte. Coda di Volpe 2017 of Fattoria […]

Continua a leggere

Il Verro: Un’azienda nata nelle Terre del Volturno che realizza eccellenti vini biologici Igp – LaRepubblica

“L’ Azienda Agricola Il Verro investe nel territorio, realizzando etichette d’eccezione, tra cui lo Sheep che è realizzato con l’antico vitigno Coda di Pecora. Il monte Maggiore, che domina da una parte il bacino ricco di acque minerali di Riardo e dall’altro la valle del Volturno, fin dai tempi dei Borboni era territorio di caccia al cinghiale della baronia di Formicola. Dal nome che i locali davano al maschio del cinghiale (‘u verru) è nata l’Azienda Agricola Il Verro. Il […]

Continua a leggere

Fiano, Campania’s Rising Star – Kerin ‘O Keefe Wine Enthusiast Magazine

Fiano di Avellino Docg di Cantine di Marzo nella lista dei vini consigliati redatta da Kerin ‘O keefe, pubblicata sul Wine Enthusiast Magazine: “Il Fiano si distingue tra i vini bianchi per la sua freschezza, fragranza ed eleganza caratteristiche per le quali dovrebbe essere conosciuto da tutti (…) Il Fiano di Avellino 2016 di Cantine Di Marzo, con un punteggio di 92, ha aromi di pistacchio tostato, miele di acacia e di frutta matura che portano al sapido, avvolgendo il […]

Continua a leggere

Fattoria La Rivolta e Campi Valerio tra i vincitori del Concorso Enologico Nazionale Douja d’Or 2018 – Doujador.it

Il Simbiosi Beneventano rosso Igt 2015 e la Falanghina del Sannio 2017 di Fattoria La Rivolta e la Tintilia del Molise Opalia 2015 di Campi Valerio tra i vincitori del Concorso Enologico Nazionale Douja d’Or: “La Camera di Commercio di Asti con la collaborazione tecnica dell’O.N.A.V. (Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino) bandisce ogni anno il Concorso Enologico Nazionale “Premio Douja d’Or“ (…) Il “Premio Douja d’Or” viene attribuito dalle Commissioni dell’O.N.A.V. solo ai vini che, in fase di degustazione, raggiungono almeno 87 punti su 100. Sono punteggi […]

Continua a leggere

Storie di “terre etichettate”: La Rivolta di un territorio vinicolo in Simbiosi

“L’azienda è vocata alla coltivazione biologica e propone un bouquet di undici etichette tra le quali scegliere, o semplicemente non scegliere e provarle tutte! Simbiosi Igp Beneventano Rosso è l’ultima new entry di casa Cotroneo con la prima uscita ad aprile. Una bottiglia che si aggiunge alla collezione. Nasce principalmente dalla voglia di rinnovarsi e riscoprire sempre più tutte le potenzialità della bacca di vite ma anche dalle richieste di un mercato estero desideroso di godere di un vino strutturato diverso dai soliti […]

Continua a leggere

Cinque Fiano da scoprire – Marina Alaimo

Marina Alaimo presenta i cinque Fiano di Avellino che per virtuosismi e armonia offrono un parallelismo con la musica di Beethoven, perché proprio come le sinfonie del musicista “sanno esprimere con eleganza la loro forza.”  Fiano di Avellino Vigna della Congregazione di Villa Diamante, sulla collina di Montefredane, che Antoine Gaita voleva fosse riconoscibile nel vino. Un concetto quasi maniacale, portato avanti con grande passione, cercando di intuire annata dopo annata quale fosse la strada più giusta, ben consapevole del fatto che il Fiano […]

Continua a leggere

Antiche Cantine Migliaccio: Biancolella dell’Isola di Ponza

I vini di Antiche Cantine Migliaccio sull’Isola di Ponza raccontati da Amanda Incardona: “Lungo il cammino mi attraggono delle targhe in ceramica che segnano il passo e che recitano ognuna il verso di un grande poeta. (…) Ed il percorso verso le Antiche Cantine Migliaccio si colora non solo di eroismo contadino ma anche di poetica nostalgia. (…) Ogni cosa nelle Cantine Migliaccio è aggrappato alla roccia: le viti intrecciate ai terrazzamenti, i serbatoi di raccolta dell’acqua piovana scavati nella […]

Continua a leggere

Tenuta Sarno, Fiano di riferimento a Candida – Metropolis

Il Fiano di Avellino 2015 di Tenuta Sarno 1860 su Metropolis raccontato da Antonio Indovino: “Ci troviamo a Contrada Giardini di Candida (…) Maura Sarno, supportata in toto da Vincenzo Mercurio, ha sempre avuto le idee ben chiare: lavorare in un unico sito, un’unica vigna, con un’unica tipologia di uva, per dar vita ad un prodotto altrettanto unico e che fosse autentica espressione del territorio (…) Tinto di un vivido e carico giallo paglierino, al naso emergono profumi agrumati e […]

Continua a leggere

Vini bianchi del Sud. Parte prima: Campania – Gambero Rosso

Ecco le aziende premiate con i Tre bicchieri dal Gambero Rosso: Fattoria La Rivolta – Falanghina del Sannio Taburno ’16 (Torrecuso, Benevento) I Favati – Fiano di Avellino Pietramara ’16 (Irpinia, Cesinali) Villa Diamante – Fiano di Avellino V. della Congregazione ’16 (Irpinia, Montefredane) Cantine di Marzo – Greco di Tufo ’16 (Irpinia, Tufo) Contrade di Taurasi – Grecomusc’ ’15 (Irpinia, Tufo) “La Campania è da sempre regione in grado di dare grandi bianchi e il bello è che le […]

Continua a leggere

Masseria Faraona: ProWein 2018 report. I nostri migliori assaggi – Gambero Rosso

“Il Bombino Bianco 2017 Castel del Monte DOC di Masseria Faraona tra i 10 migliori assaggi al Prowein 2018, secondo il Gambero Rosso: “Un vino centrato: Siamo nella Murgia Barese, le vigne raggiungono anche i 500 metri di quota. Profilo mentolato, puro e fragrante, acidità spiccata e integrata in corpo slanciato, manca ancora una completezza sul piano aromatico ma è saporito e chiude freschissimo.” (Lorenzo Ruggeri) Per l’articolo completo cliccare sul link riportato alla voce fonte. “Bombino Bianco 2017 Castel del […]

Continua a leggere

Cantine I Favati, Claudio Cipressi Vignaiolo, Cantine di Marzo: Tasting Notes – Civiltà del Bere

Su Civiltà del Bere, nella rubrica Tasting Notes Jessica Bordoni ci racconta tre realtà vitivinicole attraverso i loro vini, rappresentativi dei rispettivi territori di provenienza. Si comincia Dall’Irpinia con Il Greco di Tufo ed il Fiano di Avellino: Cantine di Marzo – Greco di Tufo Docg 2016 (Irpinia, Tufo): “un vino che esprime tutta la complessità tipica di questo vitigno campano”. Cantine I Favati – Pietramara Etichetta Nera, Fiano di Avellino Docg 2016 (Irpinia, Cesinali): “Un Fiano grandioso, minerale e avvolgente” […]

Continua a leggere

Azienda Agricola Contrade di Taurasi di Enza ed Antonella Lonardo – Luciano Pignataro wineblog

Grecomusc’ Campania Bianco Igp , Burlesque Grecomusc’ Campania Bianco Igp , Irpinia Aglianico Doc, Taurasi Docg , Coste Taurasi Docg, Vigne d’Alto Taurasi Docg di Cantine Lonardo Contrade di Taurasi:“La filosofia aziendale è basata su pochi ma chiari ed imprescindibili principi: utilizzare sempre materie prime provenienti esclusivamente dai vigneti di proprietà; sperimentare nuove tecniche agronomiche ed enologiche nel rispetto della tradizione, dell’ambiente e del territorio perché sono affascinanti ed affidabili e riflettono fedelmente il terroir taurasino. (…) E poi la […]

Continua a leggere

Aglianico del Sannio: le dieci migliori etichette – LucianoPignataro wineblog

Aglianico del Taburno Docg riserva Terra di Rivolta 2013 di Fattoria La Rivolta: “Da sempre il team al lavoro tra le mura della bella azienda di Paolo Cotroneo mira ad un’etichetta che sia connubio perfetto tra potenza ed eleganza. Risultato centrato anche con questa versione.” Per l’articolo completo cliccare sul link riportato alla voce fonte. Aglianico del Taburno Docg Riserva Terrad i Rivolta 2013 of Fattoria La Rivolta winery: “All the time the whole working team at Fattoria La Rivolta, belonging […]

Continua a leggere

The Volcanic Wines of Italy – Wine Enthusiast

Kerin O’ Keefe on Wine Enthusiast magazine tells about the volcanic wines of Italy starting with Campania ones. “Campania is a captivating and beautiful region in the southwest of the country (…) Irpinia area (within this region) is home to native red grape Aglianico, most notable in Taurasi, and white grapes Fiano and Greco di Tufo. While these varieties grow in other areas, they produce savory wines of exceptional longevity here.” In particular, Kerin lists Contrade di Taurasi –­Cantine Lonardo 2011 […]

Continua a leggere

Gli eroici contadini di Ponza. Sui sentieri verso il cielo a dorso d’asino

“A Ponza è rimasta un’ultima azienda a produrre vino, le Antiche Cantine Migliaccio, di proprietà del pronipote di uno dei coloni spediti a Ponza da Carlo di Borbone. Emanuele Vittorio Migliaccio all’inizio degli Anni 90 decise con la moglie Luciana Sabino di ridare vita alle terre di famiglia che rischiavano l’abbandono come tante altre su un’isola sempre più attratta dai guadagni facili e rapidi del turismo estivo. (…) Nessuno dei due sapeva molto di vino ma a trent’anni dall’inizio del […]

Continua a leggere
error: Contenuti protetti